Articoli

  •  
    marzo 6, 2018

    Quando sono approdata a OSHO, ero già una giovane terapista.   Mi ero formata a Londra negli anni settanta con R.D.Laing, uno dei guru più famosi del movimento di antipsichiatria. I’idea dietro a questo movimento era, con parole di Laing, che se un gruppo di aerei vola in formazione questo non significa che essi siano “normali”. Forse proprio l’aereo, l’individuo, che vola da solo […]

  •  
    gennaio 9, 2018

    1.      Cos’è per voi la gratitudine? Svarup: Percepisco la gratitudine come uno stato luminoso e leggero dell’essere, rilassato ed espanso. Quando sono grata, apprezzo la vita nella sua totalità, e sento che va tutto bene, che sto ricevendo esattamente ciò di cui ho bisogno. Questo sentire viene dal profondo del mio cuore e mi rende fiduciosa e ricettiva verso l’esistenza. Di certo l’esistenza non […]

  •  
    novembre 18, 2016

    SVARUP Imparare a prendersi cura e a “tenere lo spazio” Quando arrivai da Osho, all’inizio degli anni ottanta, portavo con me uno zaino multicolore di cultura degli anni settanta, culminati in cinque anni di lavoro e training a Londra con R.D.Laing , e anche una valigia un po’ malconcia di studi filosofici e ideologia politica del sessantotto a Roma… Nulla mi aveva preparato per […]

  •  
    novembre 18, 2016

    E che dire se la tua esperienza d’innamoramento, invece di essere al picco, fosse un’esperienza di “valle”? Allora l’espressione innamorarsi (in inglese “falling in love”, cadere nell’amore), che è così inappropriata se si parla di vette e picchi, assume improvvisamente un significato. Sì, “elevarsi in amore” è una gran bella visione, ma innamorarsi, cadere nell’amore, è il modo in cui l’esperienza d’amore è stata […]

  •  
    novembre 18, 2016

    “Forse era davvero una storia d’amore dopo tutto…” Credevano che fosse un calesse e invece era amore… Premartha e Svarup ci raccontano la loro storia insieme nel contesto delle comuni di Osho e oltre… Premartha: Ci siamo conosciuti nella grande comune di Berlino, anche se ci eravamo già incontrati ad Amsterdam. Erano gli anni ’80 e io a quel tempo avevo un look molto […]

  •  
    novembre 18, 2016

    Scrivere indirizzandosi a un diario, come fa Melissa Panarello nel suo best seller “Cento Colpi di Spazzola prima di andare a dormire”, è in effetti un’ottima idea. Di sicuro, è meglio che scrivere a Dio. Almeno, un diario può simboleggiare la parte più saggia di te, quella a cui puoi confidare tutto incondizionatamente. Invece,Dio sembra avere una sua opinione fissa per ogni cosa. Per […]

Primal Tantra | Articoli
class="archive category category-articoli category-100 samba_theme samba_left_nav samba_left_align samba_responsive wpb-js-composer js-comp-ver-4.12 vc_responsive"